Loading...

Rassegne

LE NOSTRE RASSEGNE
E' TEATRO. ANCORA TEATRO 2021 - 2022

E' TEATRO. ANCORA TEATRO 2021 - 2022

STAGIONE TEATRALE 2021 - 2022
al TEATRO CARENI di Pieve di Soligo

IL NOSTRO CARTELLONE
Gli spettacoli avranno inizio alle ore 21 

A grande richiesta ecco il cartellone della stagione teatrale "È Teatro. Ancora Teatro" edizione 2021/22
IN FUNZIONE DELL'EVOLVERSI DELL'EMERGENZA COVID, LE DATE, DEGLI SPETTACOLI SOTTOSTANTI, POTREBBERO SUBIRE VARIAZIONI.
Ci scusiamo sin d'ora per gli eventuali disagi. 


GIOVEDI' 18 NOVEMBRE 2021
ARLECCHINO FURIOSO
Compagnia Stivalaccio Teatro

per ridere insieme dell’Amore e delle sue strade
 
La giovane compagnia vicentina Stivalaccio Teatro con questo scoppiettante “Arlecchino” ci parlerà dell’Amore, in un originale canovaccio costruito secondo i canoni classici della Commedia dell’Arte. Che sia l’Amore ritrovato o nascosto o cercato, comunque sia, è quello con la A maiuscola, quello, per intenderci, che apre le porte della vita e ne supera i confini.
Protagonisti gli innamorati Isabella e Leandro che, costretti dalla sorte a dividersi, si ritrovano dieci anni dopo a Venezia, decisi a riscoprire il loro Amore. Allo stesso tempo il geloso Arlecchino corteggerà la servetta Romanella, pronto ad infuriarsi al primo sospetto di infedeltà.


GIOVEDI' 13 GENNAIO 2022
TRIBUTO A FABRIZIO DE ANDRE'
con il gruppo musicale "I Notturni"


Purtroppo a causa dell'emergenza Covid-19 che stiamo vivendo e alla luce del nuovo DPCM, siamo costretti ad annullare questo spettacolo in programma il 13 Gennaio 2022, in via precauzionale.
Appena sarà possibile riprogrammare la data in questione, sarà nostra premura comunicarlo. Siamo molto dispiaciuti della situazione, ma crediamo che la salute e la sicurezza di ciascuno sia una priorità fondamentale.
Grazie della vostra attenzione, ci scusiamo per il diisagio e speriamo di ricominciare presto.
Un cordiale saluto a tutti dalla Compagnia Teatrale Tremilioni.


“I Notturni” è un tributo a Fabrizio De André formato da un gruppo di giovanissimi musicisti che da gennaio 2019 si esibisce in numerosi teatri. Con il loro spettacolo questi portano l’ascoltatore in un emozionante viaggio che ripercorre la carriera del più grande cantautore italiano.
Fin dal loro esordio i Notturni ottengono un enorme riscontro dal pubblico, tanto che i loro spettacoli hanno sempre registrato sold out. Questi giovani talenti, al seguito di un meticoloso lavoro di studio e di ricerca, garantiscono un concerto il più possibile fedele agli originali, facendo vivere al pubblico emozioni che ricordano quelle dei live di Faber.


LE ORIGINI:
I Notturni è un tributo a Fabrizio De André nato nell’ottobre del 2018 da un’idea dello scledense Andrea Filippi, musicista allora diciannovenne e studente del Conservatorio di Musica “A. Pedrollo” di Vicenza.
Questi infatti, dopo essersi innamorato delle poesie e delle musiche di Fabrizio De André, decide di intraprendere lo studio della chitarra da autodidatta, arricchendo le propria abilità di polistrumentista.
Il suo intento è stato quello di creare un tributo dedicato al cantautore Genovese in occasione del ventennale della sua morte, proponendo uno spettacolo contenente un’esecuzione delle sue canzoni più famose accompagnate da riflessioni sui testi e sul loro profondo significato.
E’ proprio con il loro primo progetto “Omaggio a Fabrizio De André, vent’anni dalla morte” che da Gennaio 2019, I Notturni approdano con grande successo in numerosi teatri.
Il nome “I Notturni” è stato scelto dal gruppo per far riferimento all’album al quale il cantautore stava lavorando prima della sua morte avvenuta nel 1999, anno di nascita di Andrea e di quasi tutti gli altri musicisti.


GIOVEDI' 3 FEBBRAIO 2022
BRICOLA E REGINA

con Giorgio Bertan e Eleonora Fuser

Bricola e Regina sono due personaggi con maschera, sono la Commedia dell’Arte “moderna”, nati dalla creatività e dalle radici Veneziane dei due attori Giorgio Bertan ed Eleonora Fuser, in uno spettacolo di genere attore-autore.

Bricola e Regina, in libera uscita dall’Ospizio di S. Lorenzo dialogano ai margini della società su tutto e su tutti, tra temi universali e vita quotidiana, alternando la cronaca agli aneddoti, i ricordi giovanili ai problemi della terza età.

La loro storia di coppia, il passato di ricordi, i rimpianti, le delusioni, le paure, il cinismo (se stava megio co se stava pezo) si alternano tra litigi, scherzi e tenerezze sulla panchina del loro saporito mondo. Bricola e Regina, nella loro pur scomoda vita di strada, esprimono il loro amore per la vita (stemo sempre rampegai) e sono pronti a parlarne con chiunque.

Momenti di intimità comico-grotteschi, conditi da un linguaggio popolare ormai quasi perduto, muovono i due personaggi-maschere in un gestuale moderno facendoli idealmente proseguire lungo l’antica via della Commedia dell’Arte.


GIOVEDI' 24 FEBBRAIO 2022
DE AMOR E DE ALTRI STRAFANTI
con Giovanna Digito e Cristian Ricci
a Cura di Teatro delle Arance

Spettacolo che nasce dall’incontenibile voglia di Giovanna Digito di raccontare e divertire il suo amato pubblico, questa volta con temi legati all’amore, o quello che dovrebbero riguardare i sentimenti, perché poi si sa che tra uomo e donna, marito e moglie, fidanzato e fidanzata ne succedono di tutti i colori!!

E allora ci pensa Giovanna a “mettere il dito”, in uno spettacolo che permetterà al pubblico di ridere e di riflettere!

Ad accompagnarla musicalmente il poliedrico Cristian Ricci con un repertorio anni ’50 allegro e ricercato.


GIOVEDI' 17 MARZO 2022
LA BISBETICA DOMATA
a Cura di Teatro Bresci e Teatro stabile del Veneto
Tratto da William Shakespeare - Adattamento di Andrea Pennacchi - Regia di Silvia Paoli

“La famosa commedia ambientata a Padova, ammettiamolo, presenta per un pubblico contemporaneo parecchi aspetti problematici: patriarcato, maschilismo, violenza domestica, sembrano renderla indigeribile, a meno di metterla in ‘contesto’ o di invertirne i ruoli, o ancora, di cambiarne il segno in tragedia. Questi però sono falsi problemi, in realtà, le commedie di Shakespeare non sono solo ‘divertenti’ (e lo sono) ma rimandano a un regno della libertà al di là del mondo in cui viviamo, e dobbiamo accettare “la bisbetica domata” per come la intendeva il suo autore (il quale, peraltro, sembra sempre preferire i personaggi femminili a quelli maschili). Si tratta di una commedia romantica sviluppata a partire da un nucleo fiabesco, con un lieto fine, e non di un dramma sull’oppressione e la violenza domestica, questi aspetti ci sono, ma non nel rapporto tra Petruccio e Caterina.”


INFO - BIGLIETTI:

Obbligo presentazione Green Pass la sera dello spettacolo
Prevendita biglietti obbligatoria presso la Biblioteca Comunale di Pieve di Soligo in Piazza V. Emanuele II, 9
(dal lunedì al venerdì 14.30-18.30; lunedì, mercoledì e sabato 8.30-12.30)
Tel. 0438/985380 - biblioteca@comunepievedisoligo.it

IL GIORNO DELLO SPETTACOLO la biglietteria del Teatro Careni è aperta dalle ore 18.30 - Tel. 0438/964868


LUOGO: 
TEATRO CARENI - Via Marconi, 16 - Pieve di Soligo


COSTI:
INGRESSO (posti numerati) Biglietto unico € 12,00

 
 

 
 

Gallery