Loading...

Rassegne

LE NOSTRE RASSEGNE
teatro per le scuole 2023-24

teatro per le scuole 2023-24

TEATRO DINA ORSI CONEGLIANO

Sabato 18 novembre 2023 - ore 10,30
L'uomo la bestia e la virtù di Luigi Pirandello 
a cura della “Nuova Compagnia Teatrale” VR

Si tratta di una satira graffiante dell’ipocrisia e del perbenismo borghese, molto attuale in un’epoca come la nostra, in cui l’ipocrisia dilaga in tutti gli ambienti sociali. La commedia narra la paradossale e grottesca situazione in cui viene a trovarsi l’integerrimo Professor Paolino (l’Uomo) che ha una relazione con la “Virtuosa” Signora Perella, incinta del professore di due mesi. Paolino si trova costretto, per salvare la reputazione, a indurre in tutti i modi il Capitano Perella (la Bestia), di solito insensibile al fascino della moglie, a compiere il suo dovere coniugale. La vis comica pirandelliana porterà ad un susseguirsi di scene grottesche e tensione angosciosa fino al raggiungimento dell’obiettivo dei due amanti. Pirandello ci pone di fronte ad una situazione in cui il sentimento del contrario, definizione pirandelliana dell’umorismo, rovescia la morale borghese: in questo triangolo amoroso, infatti, è l’amante che cerca in tutti i modi di buttare la moglie tra le braccia del marito!

Sabato 2 Dicembre 2023 - ore 10,30
Il malato immaginario di Molière 
a cura della “Compagnia Teatrale Tremilioni” di Conegliano
La commedia, divisa in due atti, presenta le vicende di Argante e della sua famiglia. Il protagonista è schiavo della sua ipocondria al punto tale da voler costringere sua figlia Angelica a sposarsi con Tommaso Diarreticus, figlio di un dottore, in modo da poter avere tutte le cure necessarie in qualsiasi momento e perché ritiene che appartenga ad una famiglia economicamente ben agiata. Ma la povera figlia, già innamorata del giovane Cleante, si rifiuta e, sostenuta da Tonina, la serva, ribadisce la sua volontà di autonomia nella scelta del suo futuro marito. Entra poi in scena la giovane moglie di Argante, Belina, sposata in seconde nozze, la quale prova un avido disprezzo per il marito e che vorrebbe mandare la figlia in convento, per poter così essere più libera di circuire il marito e, con l’aiuto dello scaltro notaio, Bonafede, far sì che intesti a lei tutti i sui beni.Il protagonista però decide, ispirato da suo fratello Beraldo e da Tonina, di mettere alla prova le due donne, scoprendo così…

Sabato 16 marzo 2024 - ore 10,30
Il malato immaginario di Molière a cura della Compagnia Teatrale Tremilioni

La commedia, divisa in due atti, presenta le vicende di Argante e della sua famiglia. Il protagonista è schiavo della sua ipocondria al punto tale da voler costringere sua figlia Angelica a sposarsi con Tommaso Diarreticus, figlio di un dottore, in modo da poter avere tutte le cure necessarie in qualsiasi momento e perché ritiene che appartenga ad una famiglia economicamente ben agiata. Ma la povera figlia, già innamorata del giovane Cleante, si rifiuta e, sostenuta da Tonina, la serva, ribadisce la sua volontà di autonomia nella scelta del suo futuro marito. Entra poi in scena la giovane moglie di Argante, Belina, sposata in seconde nozze, la quale prova un avido disprezzo per il marito e che vorrebbe mandare la figlia in convento, per poter così essere più libera di circuire il marito e, con l’aiuto dello scaltro notaio, Bonafede, far sì che intesti a lei tutti i sui beni. Il protagonista però decide, ispirato da suo fratello Beraldo e da Tonina, di mettere alla prova le due donne, scoprendo così…

Ingresso Euro 6,00

Gallery